PRODOTTI NATURALI PER IL BENESSERE DELLA PERSONA 

  Home Listino Novità Prodotti

Collabora con noi

Starliftbeauty

            

 

ALOE VERA SUCCO 

Aloe Vera Barbadensis Miller 

pura al 99,7%. 500 ml. 

Codice N729  

 

OTTIMO DEPURATORE NATURALE UTILE NELLA DIGESTIONE E NEL CONTRASTARE I PROBLEMI INTESTINALI 

 

Col nome Aloe vengono identificate circa 360 specie diverse di piante appartenenti alla stessa famiglia delle Liliacee. E’ una xerofita carnosa e ciò la rende adatta a sopravvivere in climi caldi e secchi. Le foglie contengono un tipo di tessuto in grado di trattenere l’umidità grazie ad una  vasta quantità di mucillagine vegetale che ha la proprietà di legare grandi quantità di acqua.

La storia dell’Aloe come pianta guaritrice comincia sicuramente più di 5000 anni fa quando gli Egizi traevano dall’Aloe sicuri effetti terapeutici. Il termine Aloe deriverebbe dall’arabo “Alloeh” che significa “sostanza amara” mentre l’attributo vera indica le specie con le quantità terapeutiche più efficaci. Oggi attraverso studi e analisi cliniche altamente sofisticate questo viene attribuito alla specie denominata Aloe barbadensis Miller.

La tradizione medica attribuisce nel corso dei millenni svariate applicazioni e le ricerche attuali ne hanno confermato la validità in alcuni casi perfezionandone l’impiego e spiegando in parte i meccanismi d’azione.

In particolare l’Aloe contiene due tipi di fluidi: la linfa di un colore rosso-giallastro molto amaro e il succo viscoso e gelatinoso quasi incolore e meno amaro. Questi fluidi contengono sostanze organiche e minerali e molti elementi chimici tra i quali polisaccaridi, enzimi, vitamine, acidi organici, ferro, calcio, rame, sodio, potassio, stimolatori biogenici: nessuno di questi elementi preso singolarmente spiega del tutto le proprietà dell’Aloe ed è molto probabile che sia  la loro sinergia a determinare le molteplici proprietà della pianta.

Il succo al 99%, adatto a chi preferisce il prodotto puro, è indicato allo scopo di ottenere il meglio da questa pianta detta anche la “guaritrice silenziosa” che purifica il corpo e aiuta a migliorare la qualità della vita.

 

Indicazioni:

La sua attività antinfiammatoria rende l’Aloe efficace nei casi di artrosi e artriti, nelle infiammazioni croniche dell’apparato digerente (ulcera, colite) nelle faringiti (usandolo per gargarismi), nelle infiammazioni del cavo orale  (afta, stomatiti, gengiviti). Per il suo effetto modulante sulla peristalsi intestinale, l’Aloe è utile sia in caso di stipsi che di diarrea. In quest’ultima evenienza è bene anche considerare il concomitante benefico apporto di minerali fornito dall’Aloe.

La recente scoperta dell’attività immunomodulante dell’acemannano contenuto nell’Aloe sollecita a consigliare il suo uso in caso di ipoattività del sistema immunitario (convalescenti, anziani, persone debilitate) e sia in caso di iperattività (allergie).

 

Per un corretto uso,alimentare si consigliano:

30- 50 cc al giorno sono il toccasana per migliorare e favorire i processi digestivi, la disintossicazione dell’organismo, il riequilibrio della flora batterica intestinale, stimolare le difese immunitarie. E’ sempre raccomandabile alle persone che lavorano in ambienti inquinati, ai bambini con un’alimentazione scorretta, alle persone appesantite dal cibo e dall’età. Questo “pulitore” delle scorie depura l’organismo e lo rende forte sano e pieno di energia.

 

Contro indicazioni:

Si consiglia di non prendere l’Aloe in caso di gravidanza e in fase di allattamento. 

Non esiste limite di età per bere giornalmente l’Aloe.

 

Bibliografia di riferimento:

1.    Aleshkina, Ya. A. and B. K. Rostowskii. 1957. An Aloe emulsion - a new medicinal preparation.  Med. Prom. U.S.S.R. 11(4): 5

2.    Arendarevskii, L. F. 1971. Factors affecting the efficiency of chemotherapy and the recurrence of tumors. Oncologiya (Kiev ). (2): 15. ( Chem. Abs. 77:70253 ).

3    Bailey, L. II. 1973. Manual of Cultivated Plants. Rev. Ed. The Macmillan Co. New York.

4     Baker O. T. 1968 (January ). Amazing plant of the magic valley. Texas Parade: 30.

5.    Barnes, T.C. 1947. The healing action of extacts of Aloe Vera leaf on abrasion of human skin. Am.J. Bot. 34 (10): 597.(Biol. Abs. 22: 24324 ).

6.    Baruzzi, M.C.  and P. Rovesti, 1971. Research on cutaneous effects of Aloe vera L. Sap. Riv. Ital. Essenze. Profumi, piante Offic., Aromi, Saponi, cosmet., Aerosol. 52 (1): 37.

7.    Blitz, J. J., J. W. Smith and J. R. Guard. 1963. Aloevera gel in peptic ulcer therapy: preliminary report. J. Am. Osteopathic   Assoc. 62: 731

8.    Bouchey, G. D. and G. Gjerstad. 1969. Chemical studies of Aloe vera Juice II. Inorganic ingredients. Quart. J. Crude Drug Res. 9(4):1445.

9.    Bovik, E. G. 1966 (January). Aloe vera panacea or old wives’tales ? Texas Dental J.

10. Britton, N. L. 1965. Flora of Bermuda. Iiafner Publishing Co. New York.

11. Britton, N. L. and C. F. Millspaugh, 1962. The Bahama flora. Iiafner Publishing Co. New York.

12. Britton, N. L. and P. Wilson. 1923. Scientific survey ofr Puerto Rico and the Virgin Islands. Botany of Puerto Rico  and the Virgin Islands, vol. 5, part 1. New York.

 

                                      

LE ALOE  SONO TUTTE UGUALI ?

 

Qual è l’Aloe migliore?

 

Una foglia di Aloe contiene oltre 200 differenti elementi costitutivi, presenti in piccole quantità. Il succo contiene in media 99% di acqua; tutte le altre componenti sono presenti per l’1%. 

 

Azioni e benefici derivano quindi da un ammontare molto basso di ingredienti attivi. 

La foglia dove essere raccolta e lavorata in modo tale da assicurare che le componenti attive siano presenti in quantità soddisfacenti e non siano state alterate dal metodo di preparazione.

 

Negli Stati Uniti ci sono quasi mille produttori di succo di Aloe, tanti in Australia e in Europa e sempre più preparati a base di Aloe vengono prodotti sul mercato. Spesso, per motivi economici, si rinuncia a trasportare il succo puro di Aloe dai principali luoghi di produzione nel mondo. Si importa quindi un estratto secco, 10 o 20 volte concentrato, da cui si riproducono prodotti a minor costo con l’aiuto di coadiuvanti farmaceutici

Naturalmente queste economie vanno a discapito della qualità e dell’efficacia del prodotto. 

Per questo si consiglia di informarsi seriamente sulla provenienza, sul modo di preparazione e sulla composizione del prodotto.

 

 

L’Aloe vera gel ( puro succo di figlia di aloe )

 

“L’Aloe vera gel” pura si ottiene lavorando solo la  parte centrale della foglia dell’ Aloe da cui è stata rimossa la cuticola e il sottostante strato di parenchima.

 

In caso contrario, frullando la foglia intera si aumenta il contenuto di antrachinoni (Aloina) sostanze lassative che possono causare problemi addominali. 

Questi metodi implicano la pressatura e l’estrazione con solventi spesso associati a trattamenti chimici e fisici abbastanza drastici: i prodotti gelatinosi che ne risultano variano molto fra loro e non sono sempre rappresentativi del vero gel iniziale contenuto nelle foglie.

L’analisi del gel di Aloe vera dipende molto dal processo di stabilizzazione che questo ha subito al fine di una lunga conservazione che ne altera in qualche modo la composizione.

Va notato che il gel puro e il concentrato di Aloe sono “senza polpa” cioè a dire un gel di Aloe  a cui è stata tolta la fibra di lignina-cellulosa i quanto irritante per l’intestino. 

Alcuni fornitori la mantengono nel gel puro a volte con l’accortezza di micronizzarla, nel qual caso le caratteristiche saranno diverse: esempio, il peso specifico sarà superiore (1,006 contro 1,002) e il contenuto solido più alto (1,25% contro 0,3%)

 

E’ utile sottolineare che alcuni produttori aggiungono gomma di guar o carragenano per donare consistenza e simulare la presenza della polpa nel prodotto stabilizzato, a cui questa di solito è tolta.

Essendo il gel Aloe vera molto difficile da stabilizzare senza conservanti, sarà bene diffidare dei produttori che sostengono di non usare alcun conservante o che omettono questo dettaglio in etichetta.

 

L’Aloe Vera  presente nella linea dei prodotti New Wind  proviene esclusivamente da coltivazioni BIOLOGICHE situate nella regione del Queensland dell’Australia. 

 

Se, infatti, durante la coltivazione venissero usati pesticidi o erbicidi, queste sostanze nocive sarebbero presenti anche nel gel e nel prodotto finale.

E’ quindi indispensabile accertarsi che il gel provenga da coltivazioni biologiche.

 

 

L’Aloe New Wind è caratterizzata da un altro fattore essenziale; il sistema di estrazione del gel. Tutte le foglie di aloe vera utilizzate sono sfilettate a mano per mezzo di un semplice coltello. 

La lavorazione a mano, come alternativa alla più veloce lavorazione con macchinari consente di rimuovere insieme alla buccia anche la più grande quantità di Aloina, una sostanza irritante e amara. 

La nostra Aloe Vera Barbadensis Miller  contiene percentuali minime di Aloina al di sotto di 100 ppm. ( 100 parti per milione ). 

Si raccomanda di accertarsi sempre della presenza di una quantità di Aloina, non superiore a 100 ppm.

 

Il gel ricavato dalla “ sfilettazione”  viene lavorato attraverso un sofisticato sistema ad acqua che consente di mantenere inalterata la qualità e il profilo nutrizionale del prodotto, evitando di utilizzare solventi o sostanze chimiche, che possono  irrimediabilmente compromettere la naturalezza e le proprietà benefiche del prodotto finale. 

Il processo deve avvenire al freddo e senza pastorizzazione.

 

Il succo di Aloe è un elemento deteriorabile e difficile da stabilizzare, quindi la presenza se pur minima di conservanti è necessaria ed inevitabile. Sarà bene diffidare dei produttori che sostengono di non usare alcun conservante o che omettono questo dettaglio in etichetta. 

Questa strategia di marketing si basa sulla buona fede del consumatore a discapito poi dei risultati e del settore naturale in genere. 

 

L’Aloe Vera , in origine, contiene grandi quantità di aloina e di altri antrachinoni, che esplicano azione lassativa, oltre che oleoresine, cui sono attribuite effetti collaterali irritativi. 

Nel drink gel Aloe New Wind gli antrachinoni, e soprattutto l’aloina sono contenuti in quantità minima, mentre risultano assenti le resine.

Nell’Aloe vera la natura fornisce una miscela unica data da amminoacidi, vitamine, minerali ed enzimi. Per catturare a pieno le proprietà della pianta si sono progettati degli impianti di trasformazione che assicurano un metodo di estrazione del gel il più delicato possibile. Una volta estratto il gel viene standardizzato con procedure universalmente sperimentate e in modo da non compromettere l’efficacia naturale dell’Aloe. Il gel commercializzato è il più vicino possibile al gel naturale appena estratto dalla foglia.

Non esiste uno standard di qualità al mondo più esigente di questo.

Il procedimento di estrazione del gel viene fatto a freddo in modo tale da assicurare l’integrità degli ingredienti attivi estratti dalla foglia. Il gel grezzo viene stabilizzato con il calore e con l’aggiunta dei necessari conservanti. Vengono prodotti due tipi di massa di gel, uno contenente la fibra e uno il filtrato. Il prodotto filtrato viene usato nella manifattura del concentrato liquido e di quello liofilizzato, mentre il prodotto contenente la fibra viene usato nella produzione del succo di gel per la New Wind.

 

PROPRIETA’ TERAPEUTICHE

 

Secondo uno dei più affermati centri nutrizionali americani, la chiave del potere dell’Aloe consiste nel suo ricco contenuto di una classe di zuccheri a lunga catena conosciuti come Mucopolisaccaridi. Questi si trovano normalmente nelle nostre cellule e possiamo fabbricarli da soli fino all’età di 10 anni circa, dopodiché dobbiamo affidarci alle fonti esterne.

Uno dei più importanti mucopolisaccaridi isolati dell’Aloe è stato l’ACEMANNANO che opera interagendo con il sistema immunitario. L’Aloe è, infatti, un potente stimolatore di macrofagi, i globuli bianchi che distruggono i batteri, i virus e le cellule morte;

 

·         è efficace contro le scottature e le piccole ustioni e come rigenerante cellulare;

·         migliora il metabolismo poiché contiene molti enzimi biologicamente potenti che neutralizzano le tossine emesse durante la digestione;

·         ha un effetto decongestionante nei gonfiori addominali, nei gonfiori per problemi gastrici, nei gonfiori delle gambe e delle estremità del corpo causate dalle pressione alta,

·         aiuta a risolvere i problemi legati alla digestione quali: ulcere, ernia iatale sindrome dell’intestino irritabile, diverticolite, problemi del colon, ed è quindi eccellente contro l’acidità e i bruciori di stomaco e contro la flatulenza;

·         ha un forte potere disintossicante e depurativo sull’organismo ed è in contemporanea un alimento altamente nutritivo perché ricco di proteine, aminoacidi, enzimi, carboidrati e sali minerali;

·          ha uno spiccato effetto ipoglicemico contribuendo così alla risoluzione di svariate complicanze del diabete;

 

                   

  Home ]

Inviare a

info@new-wind.net

    un messaggio di posta elettronica per domande o richieste particolari